Biotecnologie Farmaceutiche

PHE377: nuova molecola per combattere il dolore neuropatico

ex_neurone1 Il dolore viene spesso considerato come un campanello di allarme per una particolare malattia, quindi molto spesso curato con dei farmaci appartenenti alla categoria dei analgesici. Il cosidetto dolore neuropatico insorge quando vi è un danno irreversibile che colpisce il sistema di percezione del dolore.  La presenza di questo tipo di dolore avviene in pazienti affetti da alcune malattie del sistema nervoso centrale, ad esempio distrofie muscolari, sclerosi multipla ma anche in soggetti sottoposti ad amputazioni ( il dolore post-herpetico o arto-fantasma). Le caratteristiche variano da paziente a paziente di solito con l’insorgenza di bruciore e scosse elettriche. Dato la tipicità del dolore e soprattuto la particolarità dell’insorgenza è molto difficile da curare: i semplici analgesici compresa la morfina non bastano, spesso si ricorre all’uso di terapie palliative e di antidepressivi.  Alcuni ricercatori hanno studiato molecole di interesse per poter portare alla produzione di un farmaco specifico che possa ridurre il dolore neropatico. La ditta PharmEst, spin off dell’universita di Ferrara, ha avviato la fase I di sperimentazione clinica della molecola Phe377. Tale studio coinvolgerà circa 40 volontari e si concluderà ad ottobre. Se lo studio darà risultati positivi sarà possible completare la sperimentazione clinica (Fase II e III) e poter commercializzare la nuova molecola.

Fonti:

PharmEste

Elisabetta Fumagalli

About Elisabetta Fumagalli

Elisabetta Fumagalli, laureata presso l’università di Milano Bicocca in biotecnologie industriali nell’Aprile del 2007, con la Passione per le strutture chimiche, collabora per circa due anni con il CNR, laboratorio di NMR e di Biologia e Biotecnologie Agraria su un progetto inerente analisi dei metaboliti prodotti da piante transgeniche e su matrici alimentari mediante Risonanza Magnetica Nucleare. Attualmente lavora presso una multinazionale farmaceutica in cui si occupa di Quality Assurance Compliance. Scarica il Curriculum

Tags: , , , , ,

6 Comments

  1. Marroni Roberto says:

    Mi auguro vivamente che tale ricerca abbia successo e che finalmente ponga fine ai miei tremendi dolori.
    E’ dal 2003 a seguito di un Herpes Zoster mal curato si è verificata l’insorgenza di una nevralgia post-herpetica cronica che mi ha provocato e tutt’ora mi procura dolori lancinanti al torace.

  2. Ciao,
    Grazie per avere lasciato il tuo commento e soprattuto averci raccontato brevemente la tua storia.
    Con questo articolo speriamo anche noi che la ricerca continui e speriamo di pubblicare presto un nuovo articolo che racconti il progredire della ricerca.
    Grazie per averci visitato.
    La redazione

  3. Battistin Lisa says:

    Ciao sono Lisa e dal maggio del 1999 che soffro di neuropatia pst erpetica. Ho provato di tutto e di più ma i risultati sono stati nulli!!! Il male continua giono e notte non mi abbandona mai, ci convivo ma e dura da accettare, ora sto assumendo Lyrica 75 mg 3 4 volte al giorno e rivotril la sera, quando i dolori aumentano la cosa migliore e restare stesa sul fianco sinistro (zona colpita) e stare immobile, aumentare il dosaggio dei farmaci in uso e provare con il contramal:
    Ho subito il trapianto di midollo il 15/1/99 ma rispetto all’erpes zoster è stata una passaggiata. Spero che la vostra molecola abbia successo anche perchè ho 39 anni e gia da 11 che la mia vita non si può chiamare tale. Saluti Lisa

  4. Ciao Lisa,
    Graze per averci raccontato la tua storia. Anche noi , come sito divulgativo, speriamo che le ricerche condotte dall’azienda citata nell’articolo possano in qualche modo dare risultati positivi in modo da raggiungere l’obiettivo sperato: un farmaco. Anche se, questi studi sono ancora in fase preliminare e la via per lo sviluppo e la commercializzazione di un farmaco è ancora lontana.
    Grazie per averci visitato
    La redazione

  5. ho 78 anni,Da tre anni sofro di NEVRITE POS-ERPETICO le ho provate tutte compreso AGOPUNTURA. ogni 6 ore prendo lirica 75 mg ..La zona colpita e l,orecchio destro compreso mandibola .Spero che la sua ricerca sia positiva… GRAZIE

  6. Spero vivamente che possa funzionare e che finalmente i miei dolori da “lesione del plesso brachiale dx” finiscano in modo da poter dire di tornare a vivere anche se da invalido naturalmente ma fuori dal dolore che credete è insopportabile

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


cinque + 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>